superfood italiani

I Superfood italiani: quali sono, come e perché consumarli

I Superfood italiani: quali sono, come e perché consumarli

Di solito, si pensa ai Superfood come ad alimenti esotici, provenienti da lontano, ricchi di proprietà nutritive che la verdura e la frutta di casa nostra possono solo sognarsi. Invece sono tantissimi anche i Superfood italiani, che fanno bene e sono facili da reperire. Inoltre i Superfood italiani hanno il pregio di avere costi alla portata di tutte le tasche.

 

Superfood miracolosi: esistono oppure no?

Facciamo un po’ di chiarezza: non esistono alimenti miracolosi, ci sono però altrimenti che possono aiutarci e fornirci tanti nutrienti importanti per il nostro organismo. È però fondamentale che questi cibi siano inseriti all’interno di una dieta equilibrata.
Esistono sicuramente alimenti speciali, come le alghe commestibili ricchissime di Vitamina B12. Questa sostanza generalmente si trova solo in prodotti di origine animale, diventa quindi fondamentale assumerla, soprattutto se si segue una dieta vegana o vegetariana e si vogliono inserire all’interno del proprio regime alimentare tutti i nutrienti necessari a mantenere l’organismo in salute.

 

I Superfood italiani

Va benissimo l’avocado, così come le alghe e i frutti tropicali, ma anche in Italia si possono trovare frutta e verdure ricchi di vitamine. Infatti, molti alimenti della dieta mediterranea, come la frutta secca e l’olio d’oliva, sono già di per sé ricchi di proprietà nutritive. Ad esempio il cavolo riccio, celebrato per il suo contenuto di ferro, vitamine, fibre e antiossidanti, è sicuramente ottimo, ma non più di carote e spinaci, ricchissimi rispettivamente di Vitamina A e Ferro, potassio e magnesio. Si fa poi un gran parlare di cibi antiossidanti, nel nostro paese possiamo trovare questa proprietà nella melagrana e nei mirtilli. Inoltre, uno degli aspetti più interessanti e positivi dei Superfood italiani è che, oltre a essere buonissimi, sono anche controllati dal punto di vista dei pesticidi.

Ecco quali sono i Superfood italiani.

 

Barbabietole

Le barbabietole possono essere considerate un Superfood di casa nostra, grazie al grande contenuto di nitrati, utili per ridurre la pressione sanguigna. I nitrati possono avere qualche effetto collaterale, quindi non esagerare con il consumo di barbabietole. Per preservare il contenuto di vitamine ti consigliamo di cuocerle al vapore.

 

Peperoncino

Si parla spesso di curcuma, un potente antiossidante di origine indiana, ma anche il peperoncino ha proprietà simili, in tutto e per tutto. Infatti, è importantissimo per regolare la pressione sanguigna. Inoltre, il peperoncino favorisce la secrezione di succhi gastrici che facilitano la digestione. Inoltre, consente ai capillari di rimanere elastici e migliora l’ossigenazione del sangue.

 

Carote

La carota di Polignano, ad esempio, è una delle qualità più pregiate e ricche di proprietà nutritive. Le carote possono essere gialle, arancioni o viola, e contengono buone dosi di antiossidanti. Le carote regolano le funzioni intestinali, agendo sia come antidiarroico che come lassativo, inoltre sono diuretiche e depurative. Possono poi essere utili in caso di cistiti, calcoli o problemi urinari. Il beta-carotene e la Vitamina C hanno proprietà antiossidanti, utili nel contrastare i radicali liberi e nel rafforzare il sistema immunitario.

 

Spinaci

Gli spinaci contengono ferro, anche se non tanto quanto si pensa. Per agevolare l’assorbimento di questo minerale è consigliabile consumare gli spinaci conditi con limone. Infatti la Vitamina C contenuta nell’agrume aiuta ad assorbire il ferro. Gli spinaci sono ricchi di vitamina A, di acido folico e di nitrato.

 

Ravanelli

Ricchissimi di Vitamina C, sono poco calorici e hanno grandi proprietà digestive grazie al contenuto di enzimi. Inoltre, contengono ferro, fosforo calcio, vitamine del gruppo B e sono facilissimi da reperire. Sono utilissimi per aiutare il rilassamento dei muscoli e del sistema nervoso, inoltre se preparati sotto forma di infusi e decotti possono essere utilizzati come sedativo della tosse e contro le infezioni delle vie respiratorie.

 

Mais corvino

Si tratta di un particolare tipo di mais, originario della Lombardia, di colore nero-violaceo, senza glutine. Viene infatti consigliato ai celiaci. Inoltre è ricco di antiossidanti. Si trova anche sotto forma di farina, utile per fare la polenta, il pane o la pizza.

 

Cipolla rossa

Quella di Cavasso Nuovo, in Friuli, si caratterizza per un particolare gusto dolce ed è indicata contro l’ipertensione. Inoltre, le cipolle normalizzano la flora intestinale e rallentano i processi putrefattivi che liberano sostanze tossiche legate al cancro del colon e del retto.

 

Melagrana

Il frutto del melograno spicca soprattutto per le sue qualità antiossidanti, essendo ricco di vitamina C e di numerosi fenoli. Inoltre, contiene anche la Vitamina K, importante soprattutto per i bambini, seguita anche dalle vitamine del gruppo B e quelle A ed E. Questo frutto è antiossidante, antitumorale, anticoagulante, antidiarroico, astringente, gastroprotettivo, idratante, antimicrobico, antimicotico, antibatterico, vermifugo e vasoprotettore.

 

Radicchio Rosso

La cosiddetta “rosa di Gorizia”, ovvero una varietà di radicchio rosso dal sapore amarognolo, ricco di ferro, calcio, antiossidanti, acido folico e vitamine. Il radicchio rosso fa bene all’intestino, al sistema cardiovascolare, a quello nervoso e alla pelle. Inoltre, è ricco di fibre che in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue. Per questo motivo viene consigliato anche a chi soffre di diabete di tipo 2.

Il radicchio rosso, come tutti i vegetali di questo colore, è ricco di antiossidanti. Contiene antociani e triptofano, i primi aiutano a prevenire i fattori di rischio cardiovascolare, mentre il triptofano aiuta a combattere l’insonnia.

 

Visciole

Le visciole sono originarie delle Marche e, anche se assomigliano alle ciliegie, contengono una maggiore quantità di vitamine e minerali. La loro buccia è ricca di vitamina C, per rendere più forte il sistema immunitario, inoltre contengono le vitamine del gruppo B e il Beta-carotene, in quantità dieci volte maggiore rispetto quello contenuto nelle ciliegie classiche. Il Beta-carotene insieme alla vitamina A, contribuisce alla salute della nostra pelle, del nostro sistema immunitario e degli occhi, migliorando la visione diurna e notturna. Le visciole contengono anche minerali, come potassio, magnesio, fosforo e calcio. Inoltre, sono tra i frutti con la più alta percentuale di melatonina in natura, importantissima per regolare il ciclo sonno-veglia.

E voi conoscete altri Superfood italiani?

superfood italiani

Lascia un commento