Cacao

Il cacao è un alimento ricchissimo di proprietà toniche e principi nutritivi, non sorprende quindi che sia stato definito già in antichità “il cibo degli dei”.
Nutriente principale
Macronutriente
Cottura
Cotto/Crudo
Torta light al cacao
4:02
Simple Tasty Recipes

Valori Nutrizionali per 100 gr

Energia: 228 calorie Kcal

  • Grassi 14 g
  • Acidi grassi saturi 8 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0,4 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 4,6 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 21 mg
  • Potassio 1.524 mg
  • Carboidrati 58 g
  • Fibra alimentare 33 g
  • Zucchero 1,8 g
  • Proteine 20 g
  • Caffeina 230 mg
  • Calcio 128 mg
  • Ferro 13,9 mg
  • Vitamina B6 0,1 mg
  • Magnesio 499 mg

fonte Wikipedia

Da provare

Perchè SuperFood

Scopri altri “perchè SuperFood”

Cacao: tutto quello che non sai sul “cibo degli dei”

Il cacao è un alimento ricchissimo di proprietà toniche e principi nutritivi, non sorprende quindi che sia stato definito già in antichità “il cibo degli dei” e che ancora oggi venga inserito all’interno della nostra dieta.

Il cacao viene ricavato dai semi che si trovano all’interno dei frutti dell’albero “Theobroma cacao”, che può raggiungere anche i 10 metri d’altezza. I fiori di questa pianta sono bianchi, con sfumature rosa, da cui si sviluppano i frutti. Una volta raccolti, passano poi tramite vari processi, come torrefazione, triturazione e fermentazione.

Fu Cristoforo Colombo a importare dall’America la pianta del cacao. All’inizio non fu però la pianta a incuriosire i coloni, ma il fatto che gli indigeni gli attribuissero un grande valore. In antichità il cacao era infatti utilizzato come una vera e propria moneta. Maya e Atzechi consideravano il cacao il cibo degli dei e lo offrivano in dono alle divinità. Queste popolazioni ritenevano inoltre che la pianta fosse in grado di donare l’immortalità. Per questo motivo il cacao veniva tenuto in così alta considerazione.

Una volta arrivato in Europa, venne poi utilizzato principalmente come bevanda, dagli spagnoli nel 1500.

Numerose ricerche hanno dimostrato che il cacao è ricco di antiossidanti, necessari per rallentare l’invecchiamento cellulare. Gli antiossidanti presenti nel cacao hanno effetti benefici anche sul colesterolo, una regolare assunzione è infatti in grado di aumentare la percentuale di colesterolo buono HDL e di abbassare la percentuale di quello cattivo LDL. L’importante è consumarlo fondente o extrafondente, senza zuccheri o latte aggiunti.

Inoltre, il cacao contiene ferro, magnesio, fosforo, potassio e calcio. Questo Superfood è particolarmente indicato anche nell’alimentazione di chi fa sport e ha necessità di recuperare energie. È inoltre consigliato anche a chi è nell’età dello sviluppo.

Il cacao inoltre contiene teobromina che, insieme alla caffeina, ha la proprietà di aumentare la concentrazione e la prontezza di riflessi. La serotonina invece ha la capacità di sostenere il sistema nervoso in caso di depressione. Non a caso si dice che la cioccolata sia un antidepressivo naturale!

Continua a leggere per saperne di più sul cacao e sui suoi utilizzi!

FAQ Cacao

A cosa fa bene il cacao?

Il cacao è ricco di polifenoli, potenti antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi e rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Inoltre, il cacao contiene anche alcune sostanze stimolanti che agiscono a livello del sistema nervoso centrale. Il cacao infatti è sia un energizzante che un antidepressivo naturale. La serotonina e la tiramina contenute nel cacao sono utili contro la depressione e i disturbi d’ansia. Per beneficiare di tutte queste proprietà ti consigliamo di consumare quello amaro oppure il cioccolato fondente.

Il cacao e il cioccolato fondente hanno inoltre effetti benefici sull’apparato cardiovascolare, sul cuore e sulle arterie. Senza dimenticare le proprietà afrodisiache e stimolanti.

Che differenza c’è tra cacao e cioccolato?

La differenza principale tra cacao e cioccolato è che il primo è una pianta, mentre il secondo è il prodotto che si ottiene dalla lavorazione dei semi di quella pianta.

Come si consuma il cacao in polvere?

Il cacao in polvere si può consumare come bevanda, versandone un cucchiaio raso in una tazza e riempiendola successivamente di acqua calda. A questo punto dovrai mescolare con il cucchiaio e aspettare per qualche minuto affinché si raffreddi, poi potrai berlo. Se stai seguendo una dieta dimagrante o un regime ipocalorico, non aggiungere zucchero o latte.

Oppure, se preferisci, potrai consumarlo a colazione, con latte o altre bevande vegetali, per iniziare la giornata con maggiore energia.

Cos’è il cacao crudo?

Il cacao crudo rappresenta la parte commestibile delle fave di cacao, ovvero i semi dell’albero non tostati. Infatti, la tostatura del cacao serve ad esaltarne il gusto, tuttavia quando i semi vengono scaldati a temperature alte, alcuni nutrienti vengono eliminati.

Il cacao crudo invece, viene lavorato a basse temperature, quindi conserva intatte tutte le proprietà originarie delle fave e non viene impoverito dal punto di vista nutrizionale.

Cosa contiene il cacao?

Il cacao contiene proteine, lipidi, glucidi, diversi sali minerali e vitamine del gruppo B. Inoltre, fornisce anche serotonina, tiramina, caffeina, teobromina e feniletilamina al nostro organismo. Gli antiossidanti del cacao aiutano a combattere l’azione dei radicali liberi, mentre teobromina e caffeina favoriscono la concentrazione.

Dove ha origine il cacao?

I primi dati che abbiamo riguardo all’uso del cacao, risalgono ai Maya che lo coltivavano intorno al 1.000 a.C. La sua origine si può far risalire alla penisola dello Yucatán, al Chiapas e alla costa pacifica del Guatemala, dove avvennero le prime coltivazioni. Infatti, proprio in questi paesi il cacao e il cioccolato erano considerati “cibo degli dei”. Esistono infatti illustrazioni e ritrovamenti archeologici che mostrano alcune divinità maya reggere fave di cacao. Inoltre, per i Maya il cacao fu importante anche dal punto di vista economico, perché veniva utilizzato come moneta.

Il cacao contiene glutine?

Il cacao vero e proprio non contiene glutine, ma occorre stare attenti con la cioccolata o i preparati, perché potrebbero contenere tracce di glutine.

Il cacao è un frutto?

Il cacao con il quale si produce il cioccolato è un frutto dell’America centrale. La sua forma ricorda un lungo pallone da rugby. Attenzione però: non è il frutto che viene utilizzato per fare il cacao in polvere che tutti noi conosciamo o il cioccolato, ma i suoi semi interni. Ogni frutto ne contiene circa una quarantina.

Il cacao fa ingrassare?

Il cacao amaro non fa ingrassare, se inserito nelle giuste quantità nella dieta. Anzi, se utilizzato in modo corretto non superando i 10 o 20 grammi al giorno, può addirittura velocizzare il metabolismo e aiutarti a dimagrire.

Il cacao scade?

Il cacao è un alimento che può durare ancora qualche mese dopo la scadenza. Infatti, se conservato correttamente, può durare anche due anni dopo la data di stampa, se la confezione non è stata aperta o un anno dopo l’apertura.

Quando è meglio evitare il cacao?

Il cacao è un Superfood molto energetico, quindi è consigliato non esagerare con il consumo. La caffeina presente nel cacao potrebbe aumentare nervosismo e insonnia nelle persone predisposte. Inoltre, i bambini che hanno meno di tre anni dovrebbero evitarlo per non incorrere nel rischio di allergie. Per lo stesso motivo è sconsigliato anche alle donne che stanno allattando.

Quando si raccoglie il cacao?

In un anno, un albero del cacao produce dai 25 ai 50 frutti maturi, denominate cabosse che vengono raccolte in due momenti, a seconda del periodo di fioritura della pianta. Il frutto viene schiacciato e lasciato riposare per circa una settimana, prima di estrarne la polpa ed i semi.

Quanto cacao si può mangiare al giorno?

Il consumo giornaliero consigliato di cacao non deve superare i 10 o 20 grammi al giorno, se in polvere, o i 10 grammi se cioccolato fondente. Attenzione, quest’ultimo per avere tutti gli effetti benefici di cui abbiamo parlato, dovrà contenere almeno 200 mg di flavonoli.

Le fave di cacao sono inoltre considerate un ottimo spuntino per spezzare la fame, soprattutto durante le lunghe ore di studio o di lavoro, soprattutto perché sono in grado di migliorare la circolazione. Per uno spuntino non troppo calorico, sono sufficienti cinque fave di cacao al giorno.

 

Scopri le proprietà di altri SuperFood