Semi di Chia

Alimento prezioso dal punto di vista nutritivo, i Semi di Chia sono ricchi di calcio e di ferro ma anche fonte di potassio e Vitamina C. Scopri il potere di questo Superfood!
Nutriente principale
Macronutriente
Cottura
Crudo
Ricetta Chia Pudding
6:06
Simple Tasty Recipes

Valori Nutrizionali per 100 gr

Energia: 486 calorie Kcal

  • Carboidrati: 407 mg
  • Proteine: 17 g
  • Grassi: 31 g
  • Acidi grassi saturi: 3,3 g
  • Acidi grassi polinsaturi: 24 g
  • Acidi grassi monoinsaturi: 2,3 g
  • Acidi grassi trans: 0,1 g
  • Colesterolo: 0 mg
  • Sodio: 16 ms
  • Potassio: 407 mg
  • Magnesio 335 mg
  • Vitamina A 54 IU
  • Vitamina C 1,6 mg
  • Calcio 631 mg
  • Ferro 7,7 mg

fonte Wikipedia

Perchè SuperFood

Scopri altri “perchè SuperFood”

Semi di Chia: tutto quello che non sai su questo piccolo e nutriente Superfood!

I semi di chia sono originari del Messico e del Guatemala. Questo prezioso Superfood infatti faceva già parte dell’alimentazione di Atzechi e Maya. I semi di chia vengono ricavati dalla Salvia Hispanica, una pianta che appartiene alla famiglia delle Labiatae, e sono ricchissimi di Omega-3. Sono infatti da considerare la principale fonte vegetale di queste sostanze portentose!

La loro commercializzazione nel nostro paese è però relativamente recente. Tra i tanti Superfood che sono entrati a far parte della nostra alimentazione in questi ultimi anni, i semi di chia sono senza dubbio tra i più utilizzati e apprezzati. Infatti, si tratta di un alimento prezioso dal punto di vista nutritivo, e versatile in cucina. Sono inoltre ricchi di calcio, pensa che ne contengono una quantità cinque volte superiore rispetto al latte, e di ferro, circa tre volte tanto a quello contenuto in pari quantità di spinaci. Non solo, i semi di chia contengono anche potassio e Vitamina C.

Infine, grazie alla presenza di amminoacidi e antiossidanti, i semi di chia aiutano a contrastare l’invecchiamento. Considerati tutti questi nutrienti, ecco spiegato perché questo piccolo Superfood dovrebbe avere un posto d’onore su tutte le nostre tavole.

Ma c’è anche un altro aspetto interessante. Infatti i semi di chia sono privi di glutine, quindi possono essere consumati anche da soggetti celiachi o da chi ha intolleranze ai cereali. Sono inoltre ottimi anche per chi sta seguendo una dieta ipocalorica, grazie al loro potere saziante e all’alto contenuto di fibre, che aiuta a regolare l’intestino.

Sono alimenti ottimi per chi fa sport, perché sono considerati degli energizzanti naturali e aiutano a combattere la stanchezza. Inoltre, riequilibrano l’organismo, tenendo sotto controllo il livello di zuccheri e il colesterolo. Per questo motivo spesso vengono definiti un elisir di lunga vita. Se soffri di problemi di insonnia, introdurre nella tua alimentazione i semi di chia potrà aiutarti a migliorare la situazione. Infatti aiutano la produzione di serotonina e melatonina, fondamentali per riposare bene e dormire sonni profondi.

Ti stai chiedendo come si usano i semi di chia in cucina? Possono essere utilizzati in tantissimi modi diversi: insieme a latte e yogurt per la prima colazione, all’interno di insalate, nell’impasto di polpette o torte, in pane e focacce. I semi di chia sono l’ingrediente perfetto per tantissime ricette!

 

Oggi proveremo a rispondere a tutte le tue curiosità e domande su questo potentissimo Superfood!

FAQ Semi di Chia

A cosa servono i semi di chia?

I semi di chia, se inseriti all’interno della propria dieta, sono un’importante fonte di calcio e possono aiutarci a perdere peso. Inoltre, sono fondamentali per quanto riguarda l’apporto di numerose sostanze nutritive per la nostra salute. I semi di chia servono inoltre a regolare il livello di zuccheri nel sangue.

Come si usano in cucina i semi di chia?

I semi di chia si possono utilizzare in svariati modi in cucina. Potrai aggiungerli allo yogurt, ma anche utilizzarli al posto dei cereali a colazione, oppure inserirli in insalate o come piatto unico insieme a carne bianca o pesce.

I semi di chia contengono nichel?

La frutta secca e i semi oleosi, come appunto i semi di chia o di lino, sono naturalmente ricchi di nichel. Se però la tua è una sintomatologia lieve, potrai usarli con moderazione.

I semi di chia fanno dimagrire?

Grazie al loro elevato contenuto di fibre, i semi di chia favoriscono il senso di sazietà. Sono quindi consigliati all’interno di una dieta dimagrante.

I semi di chia hanno qualche controindicazione?

Come per tutti gli alimenti, i semi di chia devono essere consumati senza abusarne. Infatti, se si supera la dose di 25 grammi al giorno, il rischio è che si manifesti qualche forma di intolleranza o allergia. Nei casi più comuni possono causare danni all’intestino, come gonfiori o diarrea.

I semi di chia scadono?

I semi di chia hanno una scadenza lunghissima. Possono infatti mantenere inalterate per alcuni anni le loro proprietà, sia dal punto di vista del gusto che dei valori nutrizionali.

I semi di chia si possono mangiare crudi?

Per godere di tutti i benefici dei semi di chia è necessario consumarli a crudo, senza sottoporli a cottura.

Vengono però utilizzati anche cotti, come ingrediente aggiuntivo nell’impasto del pane o nelle torte.

I semi di chia sono carboidrati?

I semi di chia sono un macronutriente, ovvero fonte di grassi, proteine e carboidrati. Quasi tutti i carboidrati contenuti all’interno dei semi di chia sono fibre.

I semi di chia sono lassativi?

Ricchi di fibre, i semi di chia aiutano a mantenere una regolare attività dell’intestino. Però, se consumati in quantità superiore a quella consigliata, di 20-25 grammi al giorno, possono avere uno spiacevole effetto lassativo.

Quali sono i benefici dei semi di chia?

Sono importanti perché aiutano a favorire il benessere intestinale e il buon funzionamento del sistema nervoso e cardiocircolatorio.

I semi di chia sono inoltre un antinfiammatorio naturale.

Quali sono le proprietà dei semi di chia?

I semi di chia sono ricchi di calcio, vitamina C e omega 3. Per questo motivo sono considerati una delle principali fonti vegetale di acidi grassi omega-3. Questa caratteristica li rende particolarmente importanti soprattutto per chi segue una dieta vegetariana o vegana. I grassi omega-3 non sono sintetizzati autonomamente dal nostro organismo ed è necessario introdurli con la dieta.

Sono inoltre una fonte ricchissima di micronutrienti, soprattutto minerali. Tra questi manganese, calcio, fosforo, rame, ferro, selenio e magnesio.

Quanti semi di chia è bene mangiare al giorno?

Secondo delle linee guida generali, è consigliato assumere fino a 25 grammi di fibre al giorno. Mangiando una porzione di 30 grammi di semi di chia possiamo soddisfare il 32% di questo fabbisogno.